Problemi medici se le deformità del cranio non vengono trattate

  • Ogni persona ha diritto alla propria immagine, simmetrica e proporzionata.
  • La ripercussione morfologica è talvolta molto grave, in alcuni casi peggiore che nelle craniosinostosi semplici e complesse, fatto che produrrà sicuramente problemi psicologici già nella prima infanzia e nell’adolescenza.
  • La ripercussione funzionale nei casi non trattati può essere importante.

Miller e Clarren hanno pubblicato che il 39,8% delle plagiocefalie non trattate produce un ritardo di maturazione neurologico. Kordestani ed altri (2006) studiarono 110 pazienti con plagiocefalia non trattata e trovarono che: il 19% aveva ritardi psicomotori medi, il 7% ritardi psicomotori significativi, il 7% ritardi cognitivi medi e il 3% ritardi cognitivi significativi. I nostri professionisti stanno conducendo studi prospettici nei bambini trattati per determinare il grado di menomazione funzionale per età, sesso, tipo di deformità e gravità della stessa.

Lo presenta un’altissima percentuale di plagiocefalie. Molte volte passa inosservato. Il piano degli occhi e l’altezza delle due orecchie deviate dall’orizzontale, la difficoltà a girarsi da un lato, la preferenza a dormire sempre dallo stesso lato, dovrebbero far sospettare quando un bambino ha un CMD. Se guardando tuo figlio da dietro vedi una piega come quella in foto, allora è quasi certo che abbia un torcicollo.

È importante trattarlo precocemente, quotidianamente e per tutto il tempo necessario.

Le sequele di CMT non trattata o non risolta sono molto gravi perché, oltre alla deformità del cranio prodotta dalla plagiocefalia, bisogna aggiungere la deformità facciale causata dalla deviazione del collo.

C’è solo un articolo che parla di alterazioni dei potenziali evocati uditivi nella plagiocefalia. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare la rilevanza clinica di questo studio.

Ci sono due articoli che trovano difetti visivi nei pazienti con plagiocefalia.

bambino con plagiocefalia

Maggiori informazioni sulle deformità craniche