Domande frequenti su

plagiocefalia

,

brachicefalia

,

scafocefalia

,

testa piatta
a

e il loro trattamento.

Domande frequenti

È stato pubblicato che la plagiocefalia è accompagnata da un'altissima percentuale, oltre il 40%, di ritardi motori e da una percentuale inferiore di ritardi cognitivi, soprattutto nell'area del linguaggio e dell'espressione comunicativa. ritardi cognitivi I ritardi cognitivi più comuni riguardano l'area del linguaggio e dell'espressione comunicativa. Poiché i bambini iniziano a esprimersi verbalmente tra i 12 e i 24 mesi in modo più o meno comprensibile, quando viene rilevato un ritardo del linguaggio, ad esempio a 18 mesi, è troppo tardi per ricevere un trattamento ortopedico in un'età adeguata (da 3 a 12 mesi è l'età migliore per un trattamento efficace).

A partire dai 3 mesi, il trattamento con un'ortesi cranica dinamica è l'opzione migliore per ripristinare la forma perduta del cranio. In molti casi di plagiocefalia, anche la fisioterapia del collo fa parte del trattamento e il coinvolgimento dei genitori nel modificare la posizione della testa e migliorare la mobilità del collo è essenziale.

Così come il cranio deformato del bambino a causa del meccanismo di nascita si recupera spontaneamente in pochi giorni o settimane, quando il bambino ha più di 3 o 4 mesi, questa capacità di recupero è notevolmente o completamente diminuita. È quindi un errore pensare che la testa possa migliorare da sola, così come è un errore pensare che una malposizione dentale o una scoliosi possano essere riparate senza alcun aiuto ortopedico esterno.

La deformità non dovrebbe essere riparata prima del primo anno di vita. In caso contrario, può raggiungere l'età scolare e compromettere il funzionamento, la vita sociale e l'autostima.

Qualsiasi medico, sia esso un medico di famiglia, un pediatra o uno specialista, ha il diritto di prescrivere o indirizzare un neonato con plagiocefalia direttamente a un altro professionista sanitario per un trattamento ortopedico cranico.

L'operatore sanitario più accessibile, di solito il medico di famiglia, il pediatra o il fisioterapista.

La plagiocefalia è così comune e così strettamente correlata al dormire sulla schiena per evitare la morte in culla che è meglio consultare prima un pediatra. Se non riuscite a trovare una soluzione o una spiegazione plausibile, consultate il vostro neurochirurgo.

È necessario consultare uno specialista quando il bambino ha più di 3 mesi e la piattezza persiste, quando il viso è asimmetrico, la fronte da un lato è più avanzata o l'orecchio sul lato piatto è più tardivo rispetto all'altro lato. Anche quando la testa cresce nella vista di profilo o appare più larga del normale.

Quando, nonostante il cambiamento nel modo in cui il bambino dorme e riposa, la forma della testa non migliora, quando persiste il torcicollo, quando compare un'asimmetria del viso, quando la testa è più larga o più alta del normale, e soprattutto quando il bambino ha più di 3 mesi.

La testa non è e non deve essere rotonda come un cerchio, ma ovale (l'ovale deriva dall'uovo). Se la testa del bambino è completamente o parzialmente rotonda, il bambino potrebbe avere una brachicefalia o una plagiocefalia asimmetrica.

Perché è molto probabile che, da bambini, abbiate dormito per molte ore alla volta nella stessa zona della testa.

Le ragioni possono essere diverse. Probabilmente perché il bambino dorme sempre nella stessa posizione, con la schiena rivolta verso la testa e il viso rivolto verso l'alto. Cambiate la posizione, a volte su un lato, a volte sull'altro, mettete il bambino sul pavimento quando non dorme, durante il giorno e sotto la supervisione del bambino.

Così come il cranio deformato del bambino a causa del meccanismo di nascita si recupera spontaneamente in pochi giorni o settimane, quando il bambino ha più di 3 o 4 mesi, questa capacità di recupero è notevolmente o completamente diminuita. È quindi un errore pensare che la testa possa migliorare da sola, così come è un errore pensare che una malposizione dentale o una scoliosi possano essere riparate senza alcun aiuto ortopedico esterno.

Se di età inferiore a 3 mesi, con la tecnica di sostituzione o con cuscini speciali, se di età superiore a 3 mesi con un'ortesi cranica dinamica. Se desiderate utilizzare un cuscino, possiamo fornirvi delle referenze.

Sì, la testa del bambino è molto tenera e sensibile alla pressione continua su una zona specifica, sempre la stessa. In passato, molte culture, come quelle del Nord, Centro e Sud America, dell'Egitto o anche della Francia del XIX secolo ( Deformazione di Toulousse ), ha praticato la deformazione attiva e deliberata del cranio per un'estetica di classe e per un effetto sociale.

Né la testa del bambino né quella dell'adulto sono rotonde, ovali e simmetriche. Avere una testa rotonda come una palla non è segno di avere una testa normale, ma di avere una brachicefalia posizionale.

In età adulta, questo non è possibile con metodi ortopedici, ma solo con la chirurgia. Se il bambino ha un'età compresa tra i 3 e i 18 mesi, il trattamento con un'ortesi cranica dinamica può migliorare.

Il nostro team di specialisti in deformità craniche e malformazioni può aiutarvi con i vostri commenti o con una foto del problema del vostro bambino.

A seconda del caso e del contesto sanitario in cui vive il bambino, l'opzione migliore è quella di consultare un pediatra e, in caso di difficoltà di accesso al consulto, fissare un appuntamento con il proprio medico di famiglia. Un'altra buona opzione è quella di rivolgersi a un fisioterapista, poiché molti bambini affetti da plagiocefalia e brachicefalia presentano un problema di mobilità del collo, una torcicollo muscolare congenito .

La plagiocefalia e la brachicefalia, oltre a deturpare la normale forma della testa e del viso, provocano una distorsione della forma e degli spazi interni del cranio, riducendo le fosse o cavità in cui si trovano i lobi frontali, temporali e occipitali del cervello. Inoltre, lo spazio subaracnoideo si riduce e il liquido cerebrospinale non può circolare normalmente tra la parte depressa del cranio e il cervello sottostante. A causa di questi effetti combinati, il cervello del bambino, che sta crescendo e maturando allo stesso tempo, riceve una pressione eccessiva (compensata dalle fontanelle aperte), che interferisce con il normale processo di crescita e aumenta con la chiusura delle fontanelle.

4 mesi di trattamento in media (5 settimane e 6 mesi). Tra i 3 e i 6 mesi, il trattamento dura tra le 5 e le 12 settimane.

Con DOC Band® possiamo trattare pazienti fino a 2 anni di età.

Non si tratta solo di arrotondare la testa. È stato dimostrato in articoli scientifici che DOC Band® rispetta le proporzioni antropometriche della testa, non interferisce con la crescita naturale, mantiene i risultati nel tempo e non produce cambiamenti funzionali.

DOC Band® è comodo e leggero, i pazienti si adattano fin dal primo giorno.

L'incidenza dei problemi cutanei è inferiore al 5%.

Il casco DOC Band® funziona 23 ore al giorno:

- Bambini < 5 mesi: i cambiamenti possono essere visibili durante la prima settimana.

- Bambini < 12 mesi: i cambiamenti possono essere visibili nelle prime due settimane.

- Neonati sotto i 24 mesi: i cambiamenti possono essere visibili nelle prime 2-3 settimane.

Questo varia a seconda del bambino, ma un bambino di 5-6 mesi dovrebbe già essere in grado di girarsi completamente da solo senza aiuto.

La testa del bambino si comporta come un palloncino d'acqua, a seconda di come è posizionata. Soprattutto durante il giorno, è molto importante distribuire il peso della testa, cercando di non sostenere il bambino sempre nella stessa zona. Abbiamo un arco di 180 gradi di possibilità che aiutano a evitare la pressione su un punto particolare, che altrimenti potrebbe cedere e iniziare ad affondare. E quando la testa affonda e si deforma e si verificano le deformità di compensazione, di solito non si può tornare indietro.